Cà Battaja-Belloni: da storica dimora di nobili veneziani a nuova sede di D.M.O. Spa

La residenza storica Ca’Battaja-Belloni: un recupero consapevole, in equilibrio fra il desiderio di mantenere inalterata la configurazione architettonica dell’antica villa nobiliare e le esigenze di una struttura contemporanea, idonea a diventare la sede di un’importante azienda.

E’ stato amore a prima vista quello della famiglia Celeghin per Cà Battaja-Belloni a Pernumia. La famiglia, proprietaria di DMO spa, ricercava uno spazio non convenzionale per la nuova sede degli uffici destinati ad ospitare più di 120 dipendenti.

Uno spazio eclettico che avesse il sapore di “casa” e l’antica dimora, residenza estiva di nobili veneziani, fin da subito si è rivelata una scelta perfetta per i titolari dell’azienda.  Il difficile compito di dare un’identità più attuale alla villa, che fosse l’ideale combinazione degli elementi storici originali con le funzionalità tipiche di uno spazio riservato ad uffici, è stato affidato allo Studio Lovato Engineering di Padova, che aveva seguito la famiglia anche nella ricerca della location.

Micheletto pavimentazioni è stato partner di questo grande recupero; per capire come è stata impostata la progettazione e quali sono stati i punti di forza e le principali difficoltà nella riqualificazione degli spazi la redazione del blog di Micheletto ha incontrato l’ingegnere Riccardo Lovato e il geometra Giorgio Lovato, titolari dell’omonimo studio.

“Il restauro della villa Cà Battaja-Belloni, è un lavoro che abbiamo orientato alla conservazione e al restauro storico ed estetico degli elementi originali. Sia negli spazi interni che esterni” ci racconta nell’intervista Giorgio Lovato “recuperare per non dimenticare è stato il filo conduttore di tutto il progetto”

Lo studio Lovato ci ha raccontato di quanta attenzione è stata data al ripristino delle parti storiche, al design, ai materiali utilizzati, alla funzionalità ed eco-sostenibilità degli spazi.

Elementi singoli selezionati con cura, studiati per essere parte di un grande progetto di riqualificazione. Un’attenzione particolare che è stata posta anche nella scelta dei partner di questo progetto “Il coinvolgimento di aziende che avessero la stessa nostra attenzione e sensibilità al valore storico/culturale della villa è stato decisivo per la riuscita della ristrutturazione” continua Riccardo Lovato che ha seguito il progetto insieme al padre.

“Per le pavimentazioni esterne abbiamo lavorato in team con lo staff tecnico di Micheletto. Una collaborazione che ci ha permesso di personalizzare il prodotto nelle colorazioni e texture più adeguate per avvicinarci all’architettura originale, senza dover rinunciare alle prestazioni funzionali e durevoli garantite dai prodotti trattati con le più moderne tecnologie”

Una collaborazione interessante che ha coinvolto in un unico progetto non solo gli addetti ai lavori e la famiglia Celeghin che ha acquistato la villa ma anche tutto il contesto urbano, essendo la dimora storica un patrimonio dei colli Euganei.

Un progetto che Micheletto ha voluto venisse raccontato in una video intervista da chi lo ha visto realizzarsi concretamente giorno dopo giorno.

A breve nei nostri canali social il video completo dell’intervista.

 

Nel dettaglio i materiali usati da Micheletto nel progetto Cà Battaja-Belloni

 Pavimentazioni esterne: Serie Elite Borgo Veneto e strade Romane personalizzate nelle colorazioni.

Trattamenti pavimentazioni: Supporto nella progettazione dei sottopavimenti e trattamento pavimentazioni con tecnologia Stone Tech